Amazon Retail Arbitrage

Arbitrato al dettaglio su Amazon: tutto quello che devi sapere

Data l’enorme quantità di consumatori e domanda nella nicchia dell’e-commerce, vendere i propri prodotti online è diventata l’idea imprenditoriale di riferimento e una scelta quasi predefinita per qualsiasi nuova attività. Tuttavia, per gli appassionati di e-commerce che stanno trascinando i piedi a causa degli investimenti necessari per lanciare un marchio, ci sono alcuni metodi per sfruttare questa opportunità senza rischiare gran parte del proprio budget. Uno di questi metodi è l’arbitraggio al dettaglio.

Che cos’è l’arbitraggio al dettaglio di Amazon?

L’arbitraggio comporta essenzialmente la rivendita per sfruttare la differenza di prezzo. Questo è un concetto semplice. Il venditore acquista prodotti dai rivenditori a tariffe scontate o inferiori e poi li vende su Amazon a un prezzo più alto. Questa differenza di prezzo può essere dovuta a differenze di costo all’ingrosso, regionali o sconti speciali.

Sui mercati esiste la pratica dell’arbitraggio; era già utilizzato dalle aziende nei mercati azionari, delle materie prime, delle obbligazioni, ecc. Nel caso in cui acquisti e vendi prodotti online, si chiama arbitraggio online.

L’arbitraggio al dettaglio di Amazon è diverso dal normale commercio al dettaglio perché il venditore non deve trattare con fornitori e produttori. Sebbene ciò riduca i margini di profitto, semplifica anche la gestione di un negozio online.

L’arbitraggio al dettaglio è legale?

Forse ti starai chiedendo quale sia l’autenticità di questo modello economico e se la scelta di questo processo sia legittima o meno.

L’arbitrato è un modello assolutamente legale e accettato. Tuttavia, dovresti seguire alcune migliori pratiche per assicurarti che non vi siano ostacoli legali.

Un prodotto acquistato legalmente è di proprietà dell’acquirente e l’acquirente ha il diritto di venderlo. L’unica limitazione è che lo stato del prodotto non deve essere modificato, ovvero un articolo non utilizzato può essere venduto solo come nuovo.

Differenza tra arbitraggio e altri modelli di business

Oltre all’arbitraggio al dettaglio, esistono altri modelli di business che operano secondo un principio simile sfruttando i margini di prezzo. Diamo un’occhiata a loro:

In questo modello, il venditore funge solo da intermediario affinché l’acquirente acquisti dal fornitore. In qualità di intermediario, il venditore inoltra l’ordine al relativo fornitore o produttore, che è quindi responsabile della consegna dell’ordine al cliente.

Mentre nel caso del drop shipping, il venditore non è responsabile del mantenimento dell’inventario, nel caso dell’arbitraggio al dettaglio, il venditore dovrà mantenere l’inventario. Ciò a volte porta anche a perdite dovute alla riduzione delle vendite.

In questo modello, il proprietario del marchio ha il controllo su come il prodotto verrà progettato, realizzato e confezionato. Il prodotto porterà il nome del marchio sotto forma di etichetta. I produttori terzi realizzano i prodotti venduti con il marchio del venditore. I venditori di arbitraggio non possono etichettare i prodotti con il proprio marchio, né hanno il controllo sulla progettazione o sulla produzione.

Le aziende all’ingrosso vendono i loro prodotti ai rivenditori. Immagazzinano i prodotti in base alla domanda del mercato e li vendono a prezzi all’ingrosso. I venditori di arbitraggio acquistano prodotti dai rivenditori per rivenderli.

I vantaggi dell’arbitraggio su Amazon

La popolarità dell’arbitraggio al dettaglio di Amazon è dovuta ai suoi numerosi vantaggi. Ecco i vantaggi dell’arbitraggio di Amazon:

Tanto per cominciare, l’arbitraggio al dettaglio è semplice. Non devi preoccuparti della produzione, della progettazione o della spedizione. Devi solo identificare i prodotti iniziali e lavorare su prodotti adatti. Ottimizzazione dell’elenco Amazon.

A differenza dell’etichettatura dei prodotti o dei modelli all’ingrosso, è necessario un investimento minimo. Inoltre, puoi scegliere l’importo del capitale iniziale e scalarlo in base alla tua scelta. Anche il marketing non è necessario perché i rivenditori gestiscono già questo reparto. Tuttavia, puoi assumere i servizi di ottimizzazione delle inserzioni dei prodotti Amazon per ricevere assistenza esperta nel far funzionare rapidamente le inserzioni.

A lire également  Atomic4, promuovendo startup con strategie di marketing digitale e SEO avanzate

Puoi pianificare le operazioni aziendali in base alle tue esigenze: condurle part-time o gestirle come lavoro principale. Ciò ti consente anche di acquistare i prodotti a tuo piacimento.

Questo modello è un buon modo per familiarizzare con la piattaforma Amazon e il commercio online. A poco a poco, puoi fissare obiettivi più ambiziosi, come il lancio del tuo marchio del distributore, incluso un modello di drop shipping, e diventare un venditore all’ingrosso.

Poiché l’arbitraggio al dettaglio comporta meno investimenti, il rischio di perdita è ridotto. Inoltre, non è molto difficile trovare prodotti che ti diano un margine sufficiente.

I margini di prezzo sono dovuti a tasse regionali, mancanza di offerta, ecc.

Tuttavia, se il tuo inventario subisce un calo delle vendite, lo stesso rischio potrebbe aumentare, quindi sarà saggio gestire il tuo inventario in base alle richieste e trarne i benefici.

Come avviare l’arbitraggio al dettaglio su Amazon?

Molti imprenditori che desiderano entrare nel segmento dell’arbitraggio al dettaglio non sanno come iniziare. Questa sezione dovrebbe chiarire i tuoi dubbi sul lancio di un negozio del genere.

  • Passaggio 1: crea un account venditore Amazon

Innanzitutto, devi accedere ad Amazon Seller Central. I due tipi di account che puoi creare sono:

Conto Amazon individuale

La creazione di questo account è gratuita. Amazon addebita una commissione di $ 0,99 su ogni vendita effettuata tramite questo account. Sul totale delle vendite viene addebitata una commissione consolidata aggiuntiva del 15%.

Un account individuale può elencare solo 40 prodotti.

Conto Professionale Amazon

Amazon addebita $ 39,99 al mese, più una commissione per segnalazione e costi di chiusura variabili. Le tariffe non sono fissate in base alla vendita.

Un account aziendale può elencare più di 40 prodotti.

L’account è idoneo per i servizi FBA (Fulfillment by Amazon), che gestiscono lo stoccaggio, l’imballaggio, la consegna e l’assistenza clienti, sebbene siano previsti costi aggiuntivi.

  • Passaggio 2: trova i prodotti da vendere

  • Se non hai ancora trovato un prodotto che possa essere venduto con buoni margini, puoi cercare le svendite presso i grossisti.
  • Puoi rivolgerti a grossisti come Walmart o Target, ma ricorda che a causa dell’evoluzione del mercato digitale, i costi sono diventati competitivi e i margini di arbitraggio sono inferiori.
  • Puoi anche trovare rivenditori locali con stock di prodotti realizzati localmente, che possono trovare un mercato facile su Amazon.
  • Prima di finalizzare un prodotto, esaminane la domanda, il prezzo e la disponibilità su Amazon.

Elenco dei prodotti Amazon per l’arbitrato

Poiché non venderai un’etichetta privata, devi trovare l’elenco corrente per un prodotto identico e utilizzare quell’ASIN nel tuo account venditore centrale.

Elenco prodotti Amazon L’ottimizzazione delle inserzioni dei prodotti Amazon sarà fondamentale per il successo del tuo negozio di arbitraggio. Amazon utilizza l’algoritmo A10 per reperire contenuti per le ricerche dei consumatori sulla piattaforma.

I seguenti fattori influenzano Amazon A10:

  • Corrispondenza delle parole chiave
  • Disponibilità in magazzino
  • Relazione genitore-figlio del prodotto
  • Prezzi
  • Rimborso da parte di Amazon
  • Numero di vendite
  • Annuncio
  • Feedback del cliente
  • Immagini ad alta risoluzione
  • Promozioni
  • Marchio e produttore
  • Categoria

I seguenti punti dovrebbero essere tenuti a mente durante la creazione Descrizione del prodotto Amazon:

  • Crea un titolo ricercabile
  • Utilizza immagini di alta qualità e ben focalizzate
  • Utilizza i punti elenco nella descrizione del prodotto
  • Non sovraccaricare i contenuti con parole chiave

Conclusione

L’arbitraggio di Amazon è un ottimo modello per avviare il tuo negozio online. Inoltre, può anche aiutarti ad affermarti come venditore online e ti dà l’opportunità di far crescere il tuo negozio online in futuro una volta compresi i pro e i contro della vendita online.

Allo stesso tempo, pur essendo un modello facile, non è per questo meno competitivo. I venditori avranno bisogno di pianificazione ed esecuzione strategica per realizzare profitti marginali. Fornitura di prodotti ben pianificata e Esperti di inserzioni Amazon ti aiuterà a raggiungere i tuoi obiettivi.