Sécurité sur Internet

Come rafforzare la tua sicurezza Internet nel 2022?

Mantenere la sicurezza della tua rete Internet non è un compito semplice minacce di ogni genere malware; vulnerabilità del software; violazioni del servizio e fughe di dati; campagne di phishing e disinformazione; perdita strisciante del diritto alla privacy; e tutti i tipi di attacchi con ransomware e phishing in testa, come potete vedere nella selezione dei peggiori incidenti del 2021.

Il numero di dispositivi connessi alla rete globale è cresciuto in modo esponenziale, con tutto ciò che questo implica in termini di mobilità, domotica, auto intelligenti e dispositivi Internet of Things. A ciò si aggiunge la pandemia e lo spostamento di milioni di dipendenti e studenti dalle reti di lavoro alle reti domestiche (generalmente meno sicure) e si ottiene uno scenario difficile per proteggersi dalle minacce informatiche.

Rafforzare la sicurezza su Internet

Tutto quanto sopra richiede all’utente comportamento proattivo e molto buon senso comprendere che oggi la vita virtuale va tutelata tanto quanto quella fisica e che i compiti domestici si sono pericolosamente mescolati con quelli professionali. Certamente, qualunque cosa facciamo, non è possibile garantire la sicurezza e la riservatezza al 100% in una rete globale, ma possiamo provare a farlo con una serie di misure che vi ricordiamo e che includono il rafforzamento degli account online, delle applicazioni , le apparecchiature in cui le utilizziamo e le precauzioni necessarie nell’uso di Internet e dei suoi servizi.

Sicurezza su Internet

1.- Proteggi i tuoi browser

Tutti i browser Web dispongono di funzionalità di sicurezza avanzate che dobbiamo rivedere e configurare per abilitare, poiché queste sono le applicazioni che utilizziamo per accedere a Internet e ai suoi servizi. Oltre a controllare la crittografia end-to-end nell’ambito della sincronizzazione o dell’isolamento del processo (sandboxing), dovremmo prestare attenzione agli avvisi sui siti pericolosi visualizzati dai browser.

Controlla anche le estensioni installate poiché alcune sono una fonte comune di introduzione di malware. Un’altra possibilità interessante è quella di utilizzare una sessione in “modalità ospite” completamente staccata dal profilo originale dell’utente, comprese le impostazioni o la cronologia. Da evidenziare infine l’utilizzo della “modalità privata” (o modalità di navigazione in incognito) per migliorare la privacy, poiché aiuta a evitare il tracciamento tramite cookie, sessioni utente aperte e altri sistemi utilizzati a questo scopo.

2.- Aggiorna il sistema operativo e le applicazioni.

Windows Update fornisce gli aggiornamenti più recenti al sistema operativo Windows, con correzioni di sicurezza per le minacce note che devono essere installate. Con gli aggiornamenti automatici, non è necessario verificare la disponibilità di aggiornamenti online o preoccuparsi che sul computer manchino patch critiche o driver di dispositivo per Windows.

È altrettanto, se non più importante, aggiornare le applicazioni installate alle versioni più recenti, poiché spesso contengono patch di sicurezza. Quando le versioni sono più vecchie, corrono un rischio maggiore di essere attaccate dai criminali informatici che trovano vulnerabilità nel programma, con particolare incidenza in alcuni programmi molto diffusi come Java, Adobe Flash o Reader.

3.- Utilizzare soluzioni di sicurezza

Microsoft offre Windows Defender come soluzione di sicurezza nativa nei suoi sistemi operativi e il suo utilizzo è obbligatorio in Windows come protezione di base per un consumatore, sebbene vari fornitori specializzati offrano una serie di soluzioni di sicurezza, molte delle quali gratuite, che possono essere utilizzate. Un utente avanzato o professionale dovrebbe prendere in considerazione l’utilizzo di una suite di sicurezza commerciale completa che includa altri strumenti di sicurezza come un firewall e strumenti specializzati contro attacchi ransomware, phishing, adware o spyware.

Sicurezza su Internet

4.- Gestisci bene le password

Un’altra delle regole d’oro per migliorare la tua sicurezza online (a parte l’uso di tecniche avanzate di identificazione biometrica se il dispositivo che stai utilizzando lo consente) è quella di avere una password complessa e diversa per ogni sito web. Le password sono certamente un metodo poco attraente per l’utente, ma rimangono il metodo di autenticazione preferito per accedere ai servizi Internet o per accedere a sistemi operativi, applicazioni, giochi e macchine di ogni tipo.

A lire également  COVID-19: le app di tracciamento sono davvero sicure?

Le password complesse prevengono gli attacchi di forza bruta e l’utilizzo di una password diversa per ciascun account impedisce che tutti gli account vengano compromessi contemporaneamente in caso di violazione dei dati. È necessario seguire una serie di regole per la loro creazione e valorizzare l’utilizzo di gestori di password che siano in grado di svolgere il lavoro per noi, riducendo gli errori umani nella loro gestione e automatizzando il processo di generazione e amministrazione.

5.- Utilizza l’autenticazione a due fattori.

2FA è un metodo di controllo degli accessi noto come “autenticazione a due fattori”, “autenticazione a due passaggi” o “verifica a due passaggi”, che è diventato uno dei meccanismi di sicurezza più comuni e più importanti nel settore tecnologico per quanto riguarda gli utenti. autenticazione e protezione dell’identità. L’autenticazione a due fattori (o in due passaggi) fornisce un ulteriore livello di sicurezza dell’account perché non devi solo decifrare il nome utente e la password.

Questa funzionalità è già disponibile sulla maggior parte dei principali servizi Internet e dovrebbe essere utilizzata quando possibile. In genere, utilizza un codice di verifica fornito da un’app mobile o da un SMS, che rafforza l’uso di password, nome utente e password durante l’accesso.

6.- Promuovere l’uso della crittografia

La crittografia del disco BitLocker è una funzionalità di protezione dei dati del sistema operativo, disponibile nelle edizioni Professional ed Enterprise di Windows 10 e 11. BitLocker ti consente di crittografare o “codificare” i dati sul tuo computer per proteggerli da minacce simili come il furto o l’esposizione dei dati in caso di smarrimento, furto o rimozione impropria dell’attrezzatura e, in definitiva, a migliorare la sicurezza online. BitLocker può essere abilitato sull’unità del sistema operativo, su un’unità dati fissa o su un’unità dati rimovibile. Esistono soluzioni di terze parti equivalenti o migliori che vale la pena considerare per l’uso.

Come rafforzare la tua sicurezza Internet per iniziare bene il 34esimo anno

7.- Utilizza una chiave di sicurezza hardware per gli account vitali.

Per gli account mission-critical, soprattutto in ambienti aziendali e commerciali, è consigliabile fare il possibile per proteggerli utilizzando un meccanismo di sicurezza hardware. Di solito si tratta di un’unità flash che si collega a una porta USB e contiene un motore di crittografia altamente sicuro. L’intero processo avviene all’interno dell’hardware, il che aumenta significativamente la sicurezza complessiva rispetto alle soluzioni software.

8.- Evita le reti wireless gratuite.

Gli hotspot gratuiti si sono diffusi in più luoghi in città, ristoranti, aeroporti, stazioni ferroviarie e della metropolitana, hotel e tutti i tipi di attività commerciali. Darkhotel, la minaccia avanzata persistente (APT) scoperta da Kaspersky Lab, ha confermato l’insicurezza intrinseca delle reti wireless pubbliche. Si dice che sia attivo dal 2007 e si dedichi all’ottenimento di informazioni privilegiate da dirigenti e dipendenti di alto livello che soggiornano in hotel di fascia alta. I ricercatori di sicurezza hanno dimostrato che possono essere facilmente hackerati e dovrebbero essere utilizzati solo per la navigazione occasionale.

9.- Utilizza i backup

Abbiamo già detto che la sicurezza al 100% in un mondo connesso semplicemente non esiste, e non solo a causa di un virus, poiché un errore hardware può portare alla perdita di preziose informazioni personali e/o professionali. Effettuare copie di backup (quello che noi conosciamo come Backup) è quindi altamente raccomandato per un utente o un professionista che intende proteggere le informazioni personali e aziendali su un computer, pur essendo un’attività di manutenzione che contribuisce alla salute dell’apparecchiatura. Le copie di backup devono essere archiviate su un dispositivo di archiviazione esterno al nostro computer e/o in un servizio di archiviazione cloud.

Sicurezza su Internet

Usa il senso comune!

Come sempre quando si parla di sicurezza Internet (e di sicurezza informatica in generale), la cautela è una barriera preferenziale contro i malware e, quindi, bisogna prestare particolare attenzione quando si scaricano e si installano applicazioni da siti non sicuri, quando si naviga in determinate pagine Internet, quando si aprono e-mail o allegati non richiesti, quando apriamo e-mail da social network o applicazioni di messaggistica o quando utilizziamo sistemi operativi e applicazioni non aggiornati, che contengono vulnerabilità che possono essere sfruttate dai criminali informatici per campagne malware.