indispensable-coworking

Gli arredi essenziali per uno spazio di coworking

Negli ultimi anni gli spazi di coworking sono aumentati. Si trovano quasi ovunque in Francia, nelle piccole e nelle grandi città. Rispondono infatti perfettamente alle sfide attuali del mondo del lavoro e corrispondono alle esigenze sia delle aziende che dei liberi professionisti. La domanda per questi posti di lavoro sta diventando sempre più forte. Pensi di investire in questo promettente settore? Oppure gestisci o fai parte di un’azienda che dispone di locali open space? Se questo è il caso, è necessario sapere quale tipo di arredamento scegliere per il comfort degli occupanti. Seguire il leader !

Installa cabine acustiche

Negli spazi di coworking che riuniscono molte persone l’inquinamento acustico è inevitabile. Il rumore può talvolta rappresentare un fastidio per alcuni lavoratori, per affrontare questo problema, optare per cabine acustiche fornire un quadro adeguato. Questa è una soluzione ottimale che offre molti vantaggi ai colleghi.

Le cabine acustiche, infatti, permettono di isolarsi per evitare di disturbare la quiete pubblica o disturbare gli altri utenti. Sono progettati con gli stessi materiali utilizzati per realizzare lavori di isolamento acustico di un’abitazione. Assorbono tutte le vibrazioni sonore grazie al principio massa-molla-massa. Si tratta di un meccanismo che consiste nel posizionare una molla tra due pareti solide, come ad esempio i tramezzi di legno.

Pertanto, le cabine acustiche possono ridurre il suono fino a 35 decibel, permettendoti di chattare in completa riservatezza. Queste cabine possono essere utilizzate per vari scopi come registrazione audio o una riunione telefonica. Oltre alla tranquillità offerta dalle cabine acustiche, sono confortevoli e apportano un tocco estetico allo spazio di lavoro grazie al loro design. Quando si installano le cabine acustiche è fondamentale tenere conto di un certo numero di elementi.

spazio aperto

Le giuste dimensioni

Per uso individuale, una cabina acustica deve avere una superficie minima di 1 m². Se invece è destinata a un gruppo di 4 o 5 persone, dovrà misurare fino a 6 o 7 m². Inoltre, è necessario prevedere una soglia di altezza inferiore a 30 mm per le persone a mobilità ridotta, in modo da agevolare il passaggio di una sedia a rotelle.

Accessori essenziali

In una cabina acustica devono essere disponibili alcuni accessori. Se la cabina è progettata per facilitare brevi conversazioni telefoniche individuali, il suo equipaggiamento interno deve essere minimalista. Per attività più lunghe, avrai bisogno di installare un tablet, un sedile, una connessione elettrica (220 V e USB) per facilitare l’uso di laptop e computer. Sarà utile anche l’illuminazione a LED dimmerabile.

Prevista ventilazione

Una cabina acustica dotata di un’efficiente ventilazione garantisce un frequente ricambio d’aria. Ciò favorisce l’eliminazione di batteri o virus. Inoltre, grazie alla tecnologia UV-C, l’aria in uscita viene disinfettata per evitare di contaminare lo spazio in cui si trova la cabina.

Il rispetto di tutte queste condizioni ti consentirà di avere una cabina che soddisfi gli standard igienici nel tuo spazio di coworking. Per questo è opportuno affidarne la realizzazione ad un professionista oppure acquista un kit pronto all’uso.

Allestisci la reception per uno spazio di coworking

L’accoglienza di un coworking o di un open space è il primo luogo che i visitatori scoprono. È quindi importante che la decorazione di questo spazio e i mobili trasmettano un messaggio chiaro sull’identità della tua azienda e sui suoi valori. In generale, il luogo riservato all’accoglienza costituisce di per sé uno spazio di lavoro che serve ad accogliere le persone e ad invitarle a prendere posto.

Sarà quindi necessario prevedere uno spazioso ufficio individuale o un bancone che rappresenti la postazione di lavoro del gestore dello spazio di coworking. Un tavolo riunioni alto con sedute può essere utilizzato anche per creare uno spazio conviviale e far sedere i visitatori per spiegare loro come funziona il luogo. È possibile predisporre anche delle poltrone per un maggiore comfort.

Attrezzatura da installare per spazi aperti

L’open space rappresenta il cuore del tuo spazio di coworking. È in questo luogo che i colleghi nomadi o permanenti trascorreranno gran parte del loro tempo. Pertanto le postazioni di lavoro devono essere abbastanza grandi da garantire il comfort dell’utente per un’intera giornata. Esiste un elenco dei mobili che devi necessariamente fornire a questo scopo.

Uffici comuni

Per quanto riguarda la scelta dei tavoli da lavoro, equipaggia il tuo spazio di coworking con delle scrivanie bench, perché sono economiche e ottimizzano lo spazio. Scegli modelli da 2, 4, 6 o anche 8 posti per ospitare quante più persone. Teoricamente non esiste nessuna dimensione da rispettare per questi uffici. Tutto dipende dallo spazio che hai. È inoltre possibile installare team desk o tavoli tipo lean desk per 4 persone. Sono sempre più diffusi negli spazi di coworking e si adattano perfettamente a questo utilizzo.

A lire également  Un centralino telefonico PABX: alcuni buoni motivi per adottarlo

Inoltre, poiché oggigiorno i colleghi lavorano molto spesso al computer, la gestione della luce è essenziale per preservare la loro salute. Pertanto, sarà necessario installare le panchine vicino alle facciate che consentono il passaggio della luce garantendo al tempo stesso il corretto orientamento dei computer. Ciò eviterà la retroilluminazione sugli schermi.

Schermi di separazione

Installa schermi divisori anteriori per garantire agli utenti privacy e riservatezza. Questi schermi possono essere realizzati in plexiglass, melamina o tessuto, ma la cosa più importante è che abbiano un trattamento acustico per assorbire quante più onde sonore possibile.

spazi aperti e partizioni

Sedie da ufficio

Ovviamente le scrivanie dovranno essere accompagnate da sedie o poltroncine. Scegli modelli ergonomici con braccioli, per il comfort dei colleghi. Puoi optare per colori sobri come il grigio o il nero, oppure colori più accesi come l’arancione o il blu.

Spazi di stoccaggio

Nell’open space dovranno essere previsti anche spazi di contenimento. Che siano progettati su misura, ad incasso o modulari, dobbiamo soprattutto garantire che siano pratici nell’uso quotidiano. A questo scopo è possibile installare contenitori mobili. E’ possibile dotarli di cuscini più o meno morbidi per creare sedute informali. È inoltre possibile installare magazzini dotati di porte e lucchetti per i clienti abituali. Possono lasciare alcune cose lì.

Arredare uffici privati

In uno spazio di coworking gli uffici privati ​​sono molto necessari. Offrono maggiore privacy ai lavoratori e consentono loro, ad esempio, di isolarsi per effettuare telefonate, effettuare teleconferenze o lavorare su compiti che richiedono alta concentrazione.

Per fare ciò, è necessario installare almeno un tavolo e un posto in questi uffici. La sedia, essendo il mobile su cui i tuoi clienti passeranno più tempo, deve essere ergonomica, solida e comoda. Ciò impedirà loro di sviluppare disturbi muscoloscheletrici (DMS). Pensa anche a scegli una sedia che soddisfi lo standard ignifugo NF-1021-2.

Per quanto riguarda il tavolo, va scelto in base alla configurazione dello spazio. Puoi optare per modelli con reso. Permettono di avere due postazioni di lavoro in una. Uno è progettato per ospitare un computer e l’altro per ricevere i clienti, ad esempio.

Inoltre, scegli un tavolo regolabile rispetto a un tavolo classico. I mobili modulari possono essere adattati dai tuoi clienti alla dimensione più adatta a loro per un maggiore comfort. Puoi anche combinare design e funzionalità optando per un tavolo con ripiani o cassetti. Gli utenti dei tuoi locali potranno farlo mettere via alcune cose.

Mobili per la sala riunioni

Gli spazi di discussione come le sale riunioni sono essenziali in uno spazio di coworking. Sono utili per le aziende che necessitano di locali saltuariamente e permettono di comunicare con un gran numero di persone, senza temere il rischio di essere disturbati dal rumore.

Questi spazi sono progettati anche per ospitare eventi professionali, conferenze, incontri e persino workshop. Per fare ciò sarà necessario installare tavoli rotondi o ovali, che facilitino gli scambi, la circolazione delle idee e il dialogo con un piccolo team. D’altra parte, in un grande spazio con un gran numero di persone, modelli rettangolari sarà più adatto.

Per rendere più flessibile l’ambiente si può optare per tavoli componibili smontabili, riponibili o riposizionabili.

Per le sedute, optate per un modello di sedia da ufficio, con comoda seduta imbottita. Ciò consentirà ai dipendenti di sentirsi a proprio agio e meno stanchi.

area relax aziendale

Disporre bene la zona relax

Uno spazio di pausa o di riposo consente ai lavoratori fedeli e regolari di creare una comunità. È un posto dove prendere un caffè, chiacchierare o semplicemente rilassarsi. Puoi arredare questo spazio con mobili come comodi divani, sedute lounge o pouf.

Puoi anche fornire mobili divertenti, come il tavolo da gioco, il calcio balilla o il tavolo da ping-pong. Questi aiutano i lavoratori a vivere in una buona atmosfera e coesione. Inoltre, per contrastare la sedentarietà, è fondamentale praticare attività fisica. Quindi pianifica in questo spazio tapis roulant o ellittiche chi può soddisfare questa esigenza.

Inoltre, una zona cucina è essenziale in uno spazio di coworking. Inoltre, una parte dell’edificio dovrebbe essere appositamente progettata per questo scopo. L’idea è quella di incoraggiare i lavoratori a consumare i pasti sul posto e sviluppare così relazioni. Installa tavoli con piano, ideali per le piccole cucine. Aggiunta di tavoli e seggioloni impilabili aiuterà i lavoratori a organizzare lo spazio nel modo desiderato. Potranno prendere un caffè o fare colazione insieme.

In conclusione, la parola chiave quando si tratta di allestire uno spazio di coworking è comodità. Tutti i mobili devono essere ergonomici per consentire agli utenti di trascorrere momenti piacevoli nei vostri locali.