google agenda

Google Calendar, scheda completa su questo strumento dedicato alla tua organizzazione

Poiché il tuo tempo vale oro, Google Calendar ti offre la possibilità di gestirlo in modo pratico e divertente allo stesso tempo. Preinstallato sugli smartphone con Android, questo strumento ti evita di annotare tutto su un taccuino o di scarabocchiare su un calendario di cartone. Nel terzo millennio la tecnologia semplifica il lavoro sotto molti aspetti.

Un calendario digitale firmato Google per gestire il tuo tempo

Lo strumento Calendario pubblicato da Google è un calendario digitale con molte funzionalità. Puoi menzionare i tuoi appuntamenti lì. È anche l’alleato ideale per ricordarti i compleanni delle persone care. Un sistema di notifiche ti evita di dimenticare qualsiasi cosa. Questa applicazione è compatibile con i telefoni cellulari, ma è adatta anche ai possessori di tablet e computer.

Avendo il pregio di essere interattivo, Google Calendar può essere condiviso. Questa funzionalità aiuta chi deve affidare la gestione della propria agenda a terzi, in questo caso una segretaria o un collega di lavoro. L’app consente inoltre ai genitori impegnati di organizzarsi con i propri figli scambiando i rispettivi promemoria.

La forza di questo blocco note digitale sta nella sua semplicità. Nel corso degli aggiornamenti, l’editore cerca di aggiungere funzionalità senza rendere lo strumento digitale più complicato di prima. Al contrario, i vari miglioramenti semplificano la vita quotidiana. Inoltre, l’app può essere facilmente utilizzata senza connessione Internet, almeno in modo permanente.

Strumento pronto all’uso disponibile sullo Smartphone

L’utilizzo di Agenda richiede un account Google o un indirizzo Gmail. Queste due condizioni consentono l’accesso diretto all’applicazione Android nativa. Dopo la connessione, l’utente lo trova nell’elenco dei programmi visualizzati nel sistema operativo mobile. Altrimenti, vai semplicemente su calendar.google.com e registrati. Questo processo rimane completamente gratuito e richiederà solo un breve momento.

Google Calendar cerca di rendere le cose più facili per i suoi utenti. Si configura così fin dalla prima apertura. Questo strumento pronto all’uso richiede inizialmente una connessione minima 3G o ADSL. Successivamente è sempre possibile regolare le impostazioni per l’utilizzo offline. Poche e semplici manipolazioni modificano il funzionamento, ma soprattutto ottimizzano l’aspetto dell’app. Ad esempio, il blu è il colore predefinito, ma vale la pena provare altri temi.

Nella presentazione di Google Calendar (aka Agenda) vengono visualizzate le date significative del mese corrente. Ricorda anche i giorni festivi. Possono essere inclusi eventi familiari e professionali. L’utente ha la possibilità di registrare appunti giornalieri, inclusi nomi e indirizzi essenziali.

Esporta altri appuntamenti o note precedenti

Molti utenti di telefoni Android conoscono bene l’esistenza di questo calendario integrato. D’altra parte, pochi di loro ne approfittano davvero e guadagnano produttività grazie alle sue capacità di organizzazione connessa. La maggior parte controlla semplicemente il calendario. Tuttavia, le caratteristiche di questa applicazione sono a dir poco sorprendenti. Hai diritto a diversi comandi, inclusa l’esportazione dei dati.

È possibile iniziare con Google Calendar senza iniziare da zero. Chi utilizza già un organizer tipo Outlook o Apple Calendar può importare i contenuti. Il processo è ancora semplice, ma dovrebbe essere eseguito solo su un computer. Concretamente, devi cercare il pulsante “Esporta” sul programma sorgente. Si trova nel Menù.

Contatti, date e note esportati da un calendario di terze parti possono assumere più formati. Sono tabelle o testi. In ogni caso, Google Calendar dispone delle risorse necessarie per recepire queste informazioni. L’ideale sarebbe optare per il CSV. Evita qualsiasi problema di compatibilità. Gli utenti Mac potranno anche verificare il formato vCard prima di importare il contenuto.

Grande compatibilità e configurazione semplificata

L’agenda è configurata come il calendario e il blocco note predefiniti su Android. Per gli utenti iPhone o iPad, dovrai regolarlo manualmente da Impostazioni. Devono anche accedere dal proprio account Google prima di poter iniziare a sfruttare lo strumento. Una volta terminato questo passaggio, potranno importare i dati dal loro programma di gestione del tempo sul PC o da Gmail.

A lire également  Zimbra Free: Scopri la Webmail Open Source di Free

Le impostazioni rimangono le stesse per tutti i terminali (mobili e fissi). In particolare è necessario impostare la lingua e la regione in cui si trova l’utente. Pertanto, Google determina automaticamente questi due dettagli dai dati raccolti dal tuo Chrome, il suo browser nativo. La persona può sempre cambiare la posizione geografica.

Il fuso orario è molto importante per il funzionamento dell’Agenda. L’app rileva quella della rete mobile. Se sei in viaggio, l’orologio si regola automaticamente sull’ora locale. Il programma effettua l’impostazione in base alle informazioni di base del telefono, ma tiene conto principalmente dell’indirizzo IP. Se necessario, questi dettagli possono essere modificati manualmente.

Per ricordare i compleanni e abbreviare le riunioni

L’utilità di Agenda si basa sulle notifiche. Il programma è progettato per ricordare eventi come il compleanno di un amico o l’anniversario di matrimonio dei genitori. Questi dati devono essere registrati secondo la comodità dell’utente. La gestione potrebbe sembrare complicata la prima volta, ma diventa presto routine.

Un’app che mette in risalto la famiglia e le commemorazioni di ogni tipo è molto utile per le persone impegnate. “Testa all’aria” può essere utilizzato anche per vari compiti professionali o domestici. Lo strumento ti consente anche di limitare il tempo per gli auguri e gli abbracci. I progettisti stimano che una durata compresa tra 15 e 120 minuti sia sufficiente come pausa.

Lo scopo di Google Calendar non è tanto quello di ricordare eventi significativi. Oltre a questa funzionalità, aiuta a gestire la produttività calibrando le riunioni di lavoro. Il blocco note riporta l’ora di inizio della riunione e la sua possibile fine. In questo modo l’utente si stressa meno se ha un’agenda fitta di impegni durante la giornata.

Combinato con un’estensione Chrome per maggiore pragmatismo

Le funzionalità di Google Calendar si espandono grazie alla sincronizzazione con altre applicazioni o piattaforme. Le estensioni di Chrome sono progettate per aiutare in questo. Checker Plus offre potenza sufficiente per aggirare i problemi di compatibilità. Ha il vantaggio di essere conciso poiché tutto è su un’unica pagina o in una semplice finestra pop-up.

Per chi lavora su Google Chrome in versione PC, è necessario utilizzare la barra di ricerca per aggiungere note. Concretamente basterà inserire “cal”, quindi registrare tutte le informazioni relative all’evento. Possono essere menzionati la data, l’ora e molti altri dettagli. I programmi che si ripetono mensilmente possono essere copiati utilizzando la funzionalità “trascina e rilascia”.

In ogni caso, Checker Plus è un utile componente aggiuntivo completamente gratuito. La personalizzazione è gratuita con un’ampia varietà di colori tra cui scegliere. Su questo essenziale strumento di gestione quotidiana è possibile configurare le notifiche, l’aspetto dei pulsanti e vari dettagli.

Per coloro che desiderano più funzionalità

Sul mercato sono disponibili diverse alternative a Google Calendar. Offrono più potenza per chi desidera un organizzatore ancora più professionale.

  • Google Calendar Plus si distingue per le sue opzioni di personalizzazione. In particolare permette di determinare il numero di giorni da visualizzare. Sono già in atto vari controlli, inclusa la durata predefinita di una riunione. Questa estensione può nascondere sia i fine settimana che i giorni festivi. L’utente deve attivare la funzionalità che desidera utilizzare.
  • Event Merge è un’altra estensione di Google Calendar. Aiuta a evitare eventi duplicati su una versione PC quando sono aperti più calendari. Questo strumento complementare è consigliato per unirli ed eliminare i grattacapi. Inoltre, vengono conservate informazioni come i codici colore.
  • TeamCal è l’organizzatore professionale per eccellenza. Per una buona ragione, viene utilizzato per gestire il tempo di più persone su un’unica dashboard. Manager e team leader apprezzano il suo pragmatismo illustrato da un diagramma di Gantt. In altre parole, il leader conoscerà rapidamente la disponibilità di ciascun membro del team.