casque de réalité virtuelle

I migliori visori VR per [anno]

Che tu voglia una connessione wireless o cablata al tuo computer o console di gioco, puoi scegliere tra una serie di visori per realtà virtuale di alta qualità.
Esplora nuovi mondi con i migliori visori e piattaforme per realtà virtuale (VR).

Viaggiare in un mondo virtuale con il solo ausilio della tecnologia è un concetto intrigante.
La realtà virtuale (VR) utilizza un visore e il rilevamento del movimento per farti sentire come se fossi in un ambiente generato dal computer.
La popolarità della realtà virtuale (VR) è aumentata negli ultimi anni grazie a giochi ed esperienze innovativi, ma il mercato dell’hardware VR è ancora in evoluzione.
Qui vi presentiamo il meglio di ciò che è attualmente disponibile.

Oculus si sta concentrando su un visore VR che non richiede un PC, il Quest 2, anche se puoi comunque collegarlo se lo desideri.
L’HTC Vive Cosmos e l’HTC Vive Pro 2 sono entrambi compatibili con Steam, mentre l’HP Reverb G2 è più economico.
Sony PlayStation VR è un sistema di realtà virtuale per PlayStation 4.
Valve offre le proprie cuffie ad alto prezzo, le Index.
Esistono (solo) una manciata di visori di terze parti che funzionano con la tecnologia Windows Mixed Reality di Microsoft.
Di seguito troverete informazioni dettagliate su ciascuno di essi.

La grande domanda: qual è il miglior visore VR?

La maggior parte dei visori per realtà virtuale attuali possono essere classificati in due categorie: visori connessi e visori singoli.
I visori collegati, come HTC Vive Pro 2, PlayStation VR e Valve Index, richiedono una connessione diretta a un personal computer per funzionare (o, nel caso di PS VR, a PlayStation 4 o PlayStation 5).
Poiché tutta l’elaborazione video viene eseguita in una scatola separata che non necessita di essere attaccata al tuo viso, puoi vivere un’esperienza VR molto più sofisticata.
Con i controller di rilevamento del movimento, la testa e le mani possono essere monitorate in sei gradi di libertà (DOF) utilizzando sensori esterni o fotocamere rivolte verso l’esterno.

Il visore VR più venduto questa settimana*.

Al momento, le scelte più economiche costano circa 400 dollari, esclusi i requisiti di elaborazione; dispositivi come HP Reverb G2, Valve Index e Vive Pro 2 richiedono personal computer piuttosto potenti, mentre PlayStation VR può essere utilizzato solo con una PlayStation 4 (anche se l’imminente PS VR 2 richiederà probabilmente una PlayStation 5).

Le cuffie autonome offrono la massima mobilità perché eliminano la necessità di apparecchiature aggiuntive per eseguire i trattamenti necessari.
Il tracciamento del movimento e i controlli 6DOF di Oculus Quest 2 si basano sulle stesse fotocamere rivolte verso l’esterno utilizzate dall’ormai defunto Oculus Rift S.
Sebbene il processore mobile di fascia alta di Oculus Quest 2 non sia paragonabile alla potenza di elaborazione di un PC da gioco dedicato, può comunque produrre una grafica dettagliata e fluida.
Se vuoi saperne di più, ecco una carrellata completa dei migliori visori per realtà virtuale.

Le nostre 6 migliori scelte

meta-ricerca 2

Oculus Quest 2

Lo standard autonomo al 100%.

Oculus Rift è stato uno dei primi prodotti influenti nell’attuale generazione di hardware per la realtà virtuale e l’azienda ha continuato a crescere e a guidare il mercato in questo spazio.
Il Rift S, il visore VR speciale dell’azienda, verrà interrotto a favore del Quest 2, un visore wireless.
Il nuovo visore può ancora essere utilizzato con un PC per esperienze di realtà virtuale, ma sarà necessario un cavo separato.

Il chipset Qualcomm Snapdragon 865 utilizzato in Oculus Quest 2, un visore VR autonomo da $ 300, è un aggiornamento significativo in termini di potenza rispetto al chipset Snapdragon 835 visto nel primo Quest.
La risoluzione di 1920 x 1832 per occhio è la più alta di qualsiasi visore VR consumer. Offre inoltre un’esperienza VR completa in un unico contenitore, senza cavi (tranne per alimentare il visore).
Sono presenti due controlli di movimento per il tracciamento completo dei movimenti della testa e della mano in sei gradi di libertà (DOF) e una libreria sorprendentemente ampia di software di realtà virtuale (VR) è disponibile per l’acquisto direttamente dal dispositivo.

Detto questo, Quest 2 è ancora in grado di utilizzare la realtà virtuale collegata.
Quest 2 può essere utilizzato con giochi VR specifici per PC come Half-Life: Alyx acquistando l’Oculus Link Cable (€ 79), un cavo USB-C da cinque metri che collega Quest 2 a un PC.
Anche con il costo aggiuntivo del cavo, Quest 2 è ancora un affare migliore rispetto al Quest originale perché costa $ 99 in meno.

PlayStation VR

Sony PlayStation VR

Invecchiato, ma accessibile

Il supporto di Sony al progetto, insieme al prezzo più basso di PlayStation 4 e alla più ampia disponibilità rispetto ai sistemi di gioco per PC, rende difficile lasciarselo sfuggire.
Puoi giocare solo con il visore, la PS4 e la PS Camera (ora inclusa nella maggior parte dei bundle PlayStation VR).
La PlayStation Camera funzionerà anche con PSVR su PS5, ma dovrai richiedere un adattatore gratuito a Sony (si apre in una nuova finestra).

Moss, Rez Infinite, Until Dawn: Rush of Blood e Five Nights at Freddie’s: Help Wanted sono solo alcuni degli eccellenti giochi di realtà virtuale disponibili su PlayStation 4.
Molti giochi PlayStation VR possono essere giocati con un semplice DualShock 4, eliminando la necessità di controlli di movimento.
Tuttavia, i controlli di movimento di PlayStation VR non sono all’altezza di Oculus Touch. Le cuffie si basano sulle bacchette PlayStation Move, progettate per PlayStation 3, e non sono affatto reattive e piacevoli.
Non tutti i pacchetti PlayStation VR li includono e possono essere piuttosto costosi di per sé.

A lire également  Il miglior mouse di [mese] [anno]: confronto tra i 10 migliori mouse per computer

Sony sta attualmente sviluppando un hardware PlayStation VR aggiornato per PlayStation 5, inclusi nuovi controller.
Se le nuove cuffie non sono ancora state rivelate, un’anteprima dei nuovi controller è stata pubblicata online (si apre in una nuova finestra).

valvola indice

Kit indice valvole VR

Buone cuffie, controller straordinari

Il Valve Index, il visore VR collegato al PC di Valve, è tra le opzioni più costose.
Se si acquista tutto il necessario per farlo funzionare, il prezzo totale è di 999€ (escluso il computer, ovviamente).
Anche se l’Index ha una frequenza di aggiornamento più elevata rispetto ai suoi rivali (120Hz), è ancora una pillola amara da digerire (con una modalità sperimentale a 144Hz).
Tuttavia, al momento il nostro visore VR meglio connesso è il Valve Index.

Sebbene il visore non sia particolarmente spettacolare di per sé, i controller che utilizza sono rivoluzionari.
I giochi (che sfruttano questo vantaggio) diventano molto più coinvolgenti rispetto alle classiche impugnature a grilletto di altri controller, perché consentono di catturare i movimenti delle singole dita.
Queste caratteristiche all’avanguardia ci hanno convinto a dare a questo casco il nostro timbro di approvazione.
La maggiore reattività è un altro vantaggio della frequenza di aggiornamento più rapida dell’indice.
È possibile rivitalizzare la tua esperienza di realtà virtuale solo con i controller per 280 euro se possiedi già un HTC Vive o un Vive Cosmos Elite e le sue stazioni base (non il normale Cosmos).

vivere professionista 2

HTC Vive Pro2

Risoluzione più alta (e più costosa)

L’HTC Vive Pro 2 è il miglior visore VR se stai cercando immagini nitide.
Con una risoluzione di 2448 x 2448 pixel per occhio, questo visore VR per PC di fascia alta è ideale per dilettanti e professionisti.
Offre alcune delle immagini più impressionanti che abbiamo sperimentato nella realtà virtuale.
Il solo visore costa 799 euro, esclusi i costi aggiuntivi delle stazioni base e dei controller (ma il lato positivo è che con esso puoi utilizzare i controller Valve Index).

Come Oculus Quest 2, Vive Pro 2 è compatibile con SteamVR e dispone di un proprio app store di realtà virtuale (VR), chiamato Viveport.
In alternativa all’acquisto di singole esperienze VR, lo store offre il servizio in abbonamento Viveport Infinity (Apre una nuova finestra).

riverbero hp g2

HP Reverb G2

VR collegato per Windows Mixed Reality e SteamVR

Da quando HTC e Valve hanno rilasciato librerie più grandi di giochi e software VR, la popolarità di Windows Mixed Reality ha continuato a diminuire.
Di conseguenza, è stato sviluppato HP Reverb G2, che in precedenza era compatibile solo con WMR.
Per un’esperienza VR esclusivamente collegata, è più costoso di Oculus Quest 2, ma più economico e più facile da installare rispetto a Valve Index.

vivere professionista 2

HTC Vive Cosmos

Il visore VR consumer di HTC

Anche se il vecchio visore VR di HTC con connessione Vive Cosmos è ancora molto potente, l’azienda ha chiaramente fatto molti più sforzi nei visori destinati ad aziende e professionisti, come il Vive Pro 2.
Questo visore VR è eccezionale di per sé e fornisce anche l’accesso all’enorme catalogo di HTC e al servizio di abbonamento Viveport, oltre a SteamVR.

E il Metaverso?

Con un occhio verso un’ulteriore integrazione della piattaforma, il nuovo Meta Facebook potrebbe potenzialmente aumentare la sua promozione di Oculus Quest 2 e possibilmente di altri dispositivi della gamma Oculus.
La divisione Oculus è un modo naturale per l’azienda di implementare le sue intenzioni di costruire un “metaverso”, che si ipotizza includa le tecnologie AR e VR.
I visori Oculus saranno sicuramente coinvolti, poiché il vicepresidente AR/VR di Facebook, Andrew Bosworth, ha affermato che il metaverso “creerà il tessuto di connessione” tra i visori Oculus e altri gadget Facebook/Meta.

Cos’è successo alla realtà virtuale per smartphone?

smartphone virtuale

Google Cardboard e Samsung Gear VR hanno permesso a chiunque avesse un telefono compatibile di ottenere un’esperienza VR per meno di $ 150, e sono stati tra i primi visori di realtà virtuale (VR) di consumo a utilizzare uno smartphone contemporaneamente come cervello e come schermo del sistema.

Google ha smesso di produrre il visore Daydream View e Samsung non ha aggiornato Gear VR da quando è stato lanciato il Galaxy S9.
Sono ancora disponibili cuffie a conchiglia economiche, ma hanno un ecosistema software e supporto quasi inesistenti.
L’esperienza della realtà virtuale sui dispositivi mobili è destinata a fallire.

I migliori visori per la realtà aumentata

visore per la realtà aumentata

Microsoft HoloLens e Magic Leap One sono solo due dei visori visivi più famosi emersi negli ultimi anni.
Non sono inclusi per diversi motivi, il più importante dei quali è che si tratta di visori per realtà aumentata (AR) e non per realtà virtuale (VR).
La differenza è reale, del resto.

Invece di sostituire completamente la tua vista con un’immagine generata dal computer, questi visori per realtà aumentata contengono lenti traslucide che ti permettono di guardarti intorno.
Le immagini sono sovrapposte a ciò che stai guardando, ma sono contestualmente appropriate e divertenti con cui giocare.
Potresti vedere animali che scorrazzano attorno al tuo tavolino o che un browser web appaia al centro della stanza.
Si tratta di un’innovazione all’avanguardia che offre uno sguardo al futuro dell’informatica.

Vengono menzionate scadenze di diversi anni.
Il secondo fattore importante per cui HoloLens e Magic Leap One non sono inclusi è che non sono dispositivi consumer.
Ogni gadget serve solo come materiale di prova per la creazione di applicazioni di realtà aumentata.
A causa del prezzo elevato di ciascun visore, i contenuti di realtà aumentata saranno limitati per un po’.
Al di fuori degli ambienti professionali e accademici specializzati, la maggior parte delle persone non dovrebbe aspettarsi di utilizzare un visore per la realtà aumentata in tempi brevi.