e consultation

I pazienti della Clinique Pasteur possono consultare un medico a distanza

I residenti di Tolosa seguiti da uno degli specialisti della Clinique Pasteur possono ora beneficiare di una consulenza da casa utilizzando le applicazioni più comuni. Un servizio che salverà i più afflitti da qualsiasi viaggio.

Molti pazienti della Clinique Pasteur di Tolosa consultano regolarmente un medico. Per la loro comodità, la struttura ha istituito un servizio destinato a gestire le consulenze a domicilio nel 2019. Pertanto, non è necessario viaggiare per beneficiare dei preziosi consigli di uno specialista. I pazienti possono contattare facilmente il proprio medico curante utilizzando le applicazioni più comuni.

Questa crisi sanitaria avrà dimostrato l’utilità di questo sistema. Con il confinamento, il numero degli utenti è aumentato notevolmente e molti medici sono stati tentati dall’esperienza, secondo Christel Calas, RSI della Clinica. Attualmente questo sistema può trattare fino a venti pazienti al giorno.

Per evitare di stravolgere le abitudini dei pazienti, i creatori dello strumento hanno ricreato lo studio di un medico. Tutti possono accomodarsi in una sala d’attesa virtuale dove avvisano il professionista della propria presenza. Successivamente il paziente entrerà in un’altra stanza virtuale dove riceverà consigli dal proprio medico. Non resta che pagare le spese di consulenza per ottenere la prescrizione.

Nonostante tutto, questo sistema è il culmine di un lungo progetto iniziato nel 2002. Una lunga strada irta di insidie ​​che ha gradualmente permesso di facilitare la vita ai pazienti e anche di ottimizzare l’archiviazione dei file. Oggi la piattaforma conta non meno di 100.000 voci di pazienti, la maggior parte dei quali sono anziani. Il portale è il risultato di una collaborazione tra la società SQLI e il team tecnico della clinica.

A lire également  IT ovvero Informatica - File completo

Sono state adottate tutte le precauzioni per soddisfare i requisiti della CNIL e rispettare gli standard dettati dal GDPR. È in quest’ottica che il servizio ha scelto uno strumento su misura progettato da esperti del settore. La clinica dispone anche di un proprio data center e i medici devono utilizzare le applicazioni fornite dal DSI. Misure intese ad eliminare il rischio di fuga di dati.

Un progetto gestito magistralmente

SQLI ha dimostrato la sua padronanza dell’ingegneria informatica gestendo questo progetto. I gestori si sono presi il tempo di prendere nota delle richieste espresse dai futuri utenti. I medici hanno chiesto in particolare che i loro colleghi della clinica potessero fissare un appuntamento per conto di un paziente. Una funzionalità che implica che il portale e il software utilizzato all’interno della clinica possano comunicare tra loro.

Una prima versione è stata poi messa sul banco di prova. Questa fase di test ha permesso di raccogliere preziosi feedback che hanno consentito di apportare notevoli miglioramenti. La versione finale è stata poi rilasciata dopo quattro mesi. In definitiva, il personale della Clinique Pasteur e i suoi pazienti dispongono di un’applicazione web multipiattaforma che integra più API per le chiamate e un socket web.

Allo stesso tempo, i responsabili hanno creato un’unità destinata ad aiutare gli utenti, medici e pazienti, a familiarizzare con lo strumento. I tecnici continuano inoltre a raccogliere opinioni e a condurre sondaggi sulla soddisfazione per sviluppare questo ingegnoso sistema.