conduite du changement en entreprise

Le sfide della gestione del cambiamento nel business

Un’impresa funzionante è un ambiente soggetto a numerosi cambiamenti, soprattutto a causa della costante evoluzione del mercato e delle sue esigenze. Per rispondere a questa costante corsa all’evoluzione e alle esigenze del mercato, anch’esse in continua evoluzione, è fondamentale che l’azienda sappia ripensarsi regolarmente, sia in termini di attività che dal punto di vista delle competenze.
cambio gestione
Quest’ultimo ha l’obiettivo di supportare al meglio ogni trasformazione aziendale. Se al momento “T” ti poni la domanda di aprire in cosa consiste la gestione del cambiamento nel business, quali sono le condizioni per avervi accesso ma soprattutto come apportare i cambiamenti stessi, le sue sfide e interessi, è probabile che il resto di questo file ti interessi.

In breve, qual è la definizione di gestione del cambiamento nel mondo degli affari?

La gestione del cambiamento riunisce un insieme di metodi, strumenti e processi integrati all’interno di un’azienda. Il suo obiettivo è supportare ogni fase di trasformazione, come ad esempio il lancio di una nuova gamma di prodotti, l’implementazione di nuovi servizi, lo sviluppo internazionale dell’azienda o anche lo sviluppo di una catena di produzione .+

Quali sono le fasi chiave della gestione del cambiamento?

Sebbene esistano molti approcci diversi per comprendere la gestione del cambiamento, la base metodologica rimane uno dei principali fattori che garantiscono il successo dei vostri progetti.

Il primo passo è stabilire una diagnosi chiara ed esplicita. Mettere insieme il contesto e gli elementi impattati dal tuo progetto di sviluppo è un passo essenziale volto a determinare quali sono gli ostacoli e le possibili leve per guidare il cambiamento. Dovrai inoltre determinare quali sono le tue priorità strategiche e articolare le esigenze di tutte le parti interessate direttamente coinvolte nel guidare il cambiamento.

A lire également  Affidati ai lead per vendere pompe di calore

Prima di considerare la prima fase dell’implementazione, assicurati di circondarti di risorse rappresentative che possano supportarti e aiutarti a valutare la tua strategia complessiva. Ciò ti aiuterà in particolare a convalidare la tua teoria di fronte alla realtà sul campo e alle situazioni vissute dai diversi attori interessati.

Successivamente entrerà in gioco la comunicazione. Sarà quindi necessario garantire che venga proposto un approccio trasparente e una comunicazione attiva con le parti interessate. Ciò vi aiuterà soprattutto a sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza dei cambiamenti in corso e a modificare di conseguenza la mentalità dei vostri collaboratori.

Per sensibilizzare ciascuna delle parti interessate, l’adozione di un approccio basato su metodologie innovative può rivelarsi rapidamente ripagata. UX, design, strumenti e animazioni sono tutti approcci da considerare che ti faranno risparmiare tempo (e, in definitiva, denaro).

L’ultimo passaggio consisterà nel supportare la forza lavoro e formarla. Mobiliterà le rispettive competenze e il sostegno sarà la principale leva di mobilitazione per il futuro.

Dalla gestione del cambiamento alla cultura del cambiamento

In generale, radicare la cultura del cambiamento permanente all’interno della propria azienda rappresenta una sfida importante, se non addirittura una sfida che consentirà di far fronte più facilmente agli sviluppi del mercato. L’impresa liberata, la Sociocrazia o l’Olacrazia sono modelli popolari che sarebbe bene studiare perché forniranno alla vostra azienda un’autoregolamentazione favorevole a questo stato d’animo della cultura della gestione del cambiamento.