nord vpn

NordVPN: i nostri approfondimenti sulla presunta migliore VPN del 2022

Gli hacker non sono gli unici che vogliono intromettersi nella tua vita digitale. Anche il governo e le imprese vi tengono d’occhio. L’utilizzo di una rete privata virtuale o VPN diventa una priorità per preservare la riservatezza dei vostri dati e la sicurezza dei vostri scambi. NordVPN ti offre la possibilità di navigare in rete in totale anonimato. Il suo canale di navigazione crittografato ti protegge da occhi indiscreti e modifica il tuo indirizzo IP per evitare qualsiasi forma di repressione. Tuttavia questo servizio a pagamento non è apprezzato in modo unanime, soprattutto a causa del rallentamento della connessione. Basato su un test da noi effettuato, questo articolo ti invita a vedere più chiaramente.

Quale pragmatismo per NordVPN?

Pubblicato da Tefincom, NordVPN è apparso nel 2012. Questo tunnel di comunicazione protegge la tua navigazione da Google Chrome e Mozilla. È disponibile anche in versione mobile. Il suo stile leggero consente un utilizzo senza problemi. Su PC come su Smartphone l’interfaccia rimane pressoché la stessa. L’editore fornisce un pulsante di attivazione della connessione sicura. In ogni caso, è il software stesso a scegliere il server VPN più vicino.

L’utente NordVPN ha anche la possibilità di scegliere il server da cui desidera connettersi. Deve solo cliccare su un luogo sulla mappa del mondo. A questo scopo è prevista una barra di ricerca. Il software mostra in tempo reale la velocità con cui scorrono i pacchetti in entrata e in uscita.

Questa VPN riduce la velocità della tua connessione?

NordVPN non è l’unico a ridurre significativamente la velocità di connessione. Quando lo attivi, le prestazioni del tuo caricamento diminuiscono del 60%. La latenza è del 70%. Basta perdere al videogioco o comunicare in videoconferenza. Il ritardo è chiaramente visibile. Tieni presente, tuttavia, che altri software VPN rallentano maggiormente il tuo sistema.

Con NordVPN hai due tipi di protocolli. Uno è open source (OpenVPN). Ha la particolarità di rilevare tempestivamente eventuali problemi. L’altro supporta IKEv2/IPSec. È un riferimento in termini di navigazione su una rete privata. Questa è la soluzione consigliata per diverse versioni del software.

Questo servizio è più lento di altre VPN?

Da qualche tempo Tefincom testa anche il protocollo per PC WireGuard, compatibile con l’iPhone. Anche se in fase di sviluppo, sta già mostrando risultati promettenti. Ecco una piccola tabella per darvi un’idea delle sue prestazioni:

NordVPN VPN privata ExpressVPN ProtonVPN

Velocità di connessione

6730Mbps

3320Mbps

2320Mbps

1600Mbps

Numero di server

5100+

100+

3000+

1200+

Quanti server ha il fornitore di servizi?

NordVPN è operativo in 59 paesi in cui dispone di server in loco. Questo è diverso da HMA che afferma di coprire 190 paesi, ma in realtà lo fa in 59 stati. Una buona parte degli utenti di NordVPN si trova negli Stati Uniti e in Gran Bretagna. Detto questo, anche il resto d’Europa è coperto. Tieni presente che sono soprattutto i clienti che esigono la riservatezza a fare affidamento sulla protezione di questo tunnel crittografato. La clientela poi si trova anche in Sud America, in Africa, nella penisola indiana e in Medio Oriente.

server VPN nord

La VPN afferma di avere 5.300 server fisici dedicati. Per riferimento, CyberGhost è il numero 1 al mondo in termini di copertura con 5900 unità. In numero sufficiente per non saturarsi rapidamente, le installazioni NordVPN sono sparse in modo da consentire il transito in diverse regioni del pianeta. I clienti che vivono in zone in cui Internet è censurato potranno contare sull’efficacia del falso sistema IP e sulla crittografia dei dati.

E la sicurezza della piattaforma?

A differenza di alcuni dei suoi concorrenti, NordVPN registra solo un incidente. Era il 2018 quando uno dei suoi server in Finlandia ha riscontrato un problema quando gli hacker sono riusciti a trovare un difetto. L’hacker si è preso il tempo di monitorare il traffico che passa attraverso la macchina prima di utilizzare le chiavi TLS. Ha quindi perpetrato un attacco “man-in-the-middle”. Detto questo, eventuali danni causati da questa intrusione rimangono insignificanti e vengono rapidamente dimenticati.

Di fronte a una possibile vulnerabilità delle sue installazioni, l’editore NordVPN ha adottato misure correttive. Dopo l’intercettazione da parte del presunto hacker è stato avviato un programma di risoluzione dei problemi. I manager hanno rafforzato le infrastrutture cessando la collaborazione con Data Center inaffidabili. Un singolo attacco ha mobilitato le squadre di sicurezza che sono rimaste in allerta per più di un anno.

I tuoi dati rimangono completamente confidenziali?

NordVPN è gestito da una società con sede legale a Panama. Questo paese è noto per i suoi privilegi. Non richiede agli operatori Internet di conservare i dati relativi alle attività. Inoltre, i dirigenti dell’azienda hanno già fatto sapere che non faranno nulla se un governo gli chiederà di divulgare informazioni sui propri clienti. Oltre all’identità, la natura del traffico, la larghezza di banda consumata e gli indirizzi IP sono mantenuti in assoluta riservatezza.

La piattaforma tiene a malapena traccia del numero di utenti e della durata della sessione. Questi dettagli vengono cancellati anche 15 minuti dopo la fine della connessione. Ad oggi NordVPN assicura di non aver ceduto alla tentazione di vendere dati, anche anonimi, a società terze, in questo caso inserzionisti. Fino a prova contraria, il suo modello di business si basa esclusivamente sugli abbonamenti. Qualora si verificasse una fuga di notizie, i responsabili si impegnano ad informare gli interessati nella massima trasparenza. Insomma, queste sono le solite promesse della professione.

Cosa rende questo fornitore diverso?

NordVPN offre tutta una gamma di strumenti aggiuntivi. Queste sono opzioni per preservare meglio la riservatezza.

  • L’abbonamento dà accesso alla rete Tor, un altro sistema per mantenere l’anonimato totale. Solo 2 fornitori hanno l’autorità di fornire questo privilegio.
  • Double VPN è una funzionalità “multihop”: hai una connessione alternativa se il canale principale viene smascherato dai tuoi tracker.
  • Con lo strumento “CyberSec” siete protetti dai siti Web dannosi. Hai la cassaforte virtuale NordLocker. Il gestore password NordPass ti segue ovunque.

E i prezzi degli abbonamenti?

Tutti i servizi sono accessibili con un abbonamento di 10,64€/mese. Puoi beneficiare di prezzi preferenziali con un contratto a lungo termine. L’anno di navigazione sicura ti costerà circa 6,22€/mese, il risparmio equivale al 41%. Il prezzo scende addirittura a 3,11€ se ti impegni per tre anni. Lo sconto arriva quasi al 70%. In ogni caso, i clienti ricevono una prova gratuita di un mese. Possono anche richiedere un rimborso in caso di insoddisfazione.

Per confronto, ecco i prezzi degli abbonamenti dei principali provider VPN:

NordVPN SurfShark ExpressVPN VPN pura ProtonVPN CyberGohst
€ 10,64/mese € 2,15/mese € 7,42/mese € 2,59/mese 4€/mese € 1,90/mese

Allora, qual è il nostro verdetto?

Il (+)

Re della comunicazione, NordVPN è davvero un’eccellente VPN. Offre una vasta gamma di servizi commisurati al suo prezzo, che rimane il più caro sul mercato. Il cliente può proteggere 6 dispositivi contemporaneamente. Si tratta di PC, Mac o dispositivi Linux. Anche i cellulari con Android e iOS sono protetti. Le Smart TV sono anche protette da possibili spyware, soprattutto se navighi su Neflix US.

IL (-)

È necessario disporre di un abbonamento triennale per beneficiare di un prezzo equivalente a quello di altri fornitori. Riteniamo che le funzionalità aggiuntive non siano abbastanza numerose per la fatturazione applicata. La trasparenza non è il punto forte dell’azienda che pubblica questa soluzione di sicurezza Internet. Ha aspettato mesi prima di rivelare l’incidente sui suoi server finlandesi. Questa VPN è nel mirino dei paesi totalitari, ovvero Cina, Iran e Corea del Nord.

A lire également  La sicurezza domestica in questione