google hangouts

Panoramica di Google Hangouts

Riconoscibile dal logo dell’apostrofo verde, Google Hangouts è un servizio di messaggistica istantanea. Incluso nel pacchetto di offerte del motore di ricerca americano, c’è anche un servizio di videoconferenza. Scopri tutto quello che c’è da sapere su questa applicazione disponibile per smartphone Android e iOS.

Google Hangouts, una piattaforma di chat

Precedentemente chiamato Video-bubble, Hangouts è un’applicazione di messaggistica istantanea e videoconferenza che esiste da più di 10 anni. Per connetterti hai bisogno di un account Google e di una connessione Internet. L’applicazione è destinata agli smartphone, ma può essere aperta anche sul browser di un computer. La funzione Chat ti consente di chattare con altri utenti.

È possibile entrare in una chat room privata che funziona come un gruppo o un forum di Messenger. I membri possono essere invitati a integrare i dialoghi esistenti. Ogni partecipante può prendere parte a più conversazioni. La piattaforma include bot per uso professionale. Quando è stato lanciato, Google Hangouts si rivolgeva alle aziende, in risposta al suo principale concorrente Slack. Da allora, lo strumento di comunicazione aziendale è diventato democratizzato.

Un servizio di videochiamata molto completo

Uno strumento di videoconferenza progettato per le aziende, Hangouts può riunire fino a 10 persone in un’unica discussione. Ti consente di condividere istantaneamente vari tipi di file. Sincronizzata con Google Drive, questa piattaforma collaborativa consente la distribuzione, ma anche la modifica online di documenti comuni. Gli utenti possono anche passare a YouTube, il sito di video di Google.

Pratico durante i periodi di confinamento e di telelavoro, Google Hangouts include funzionalità come la condivisione dello schermo. Uno o più corrispondenti potranno quindi vedere quanto visualizzato sul monitor di un interlocutore. La comunicazione verbale rende questo strumento particolarmente efficace. Si differenzia dagli altri per gli effetti vocali e la modifica delle immagini.

Funzionalità arricchite per questa applicazione

Grazie alle sue varie funzionalità, Google Hangouts è il supporto tecnico preferito per le riunioni virtuali negli affari. Oltre alla chat istantanea, alle videoconferenze e alla trasmissione video al grande pubblico, le chiamate vocali sono un altro canale utilizzato. Ti consente di raggiungere i partecipanti sui loro telefoni cellulari. Diverse persone vengono riunite in un’audioconferenza, in particolare grazie a Google Voice.

Hangouts ha il vantaggio di far parte di un ecosistema orchestrato da Google. Quest’ultimo offre la sincronizzazione con lo spazio di archiviazione delle foto di Drive. Si conferma inoltre con Slideshare e Symphonica per coloro che desiderano co-gestire attività aziendali. L’elenco cresce con Cacoo, lo strumento di condivisione dei diagrammi. Poi c’è l’accesso diretto alla suite per ufficio di Google. Questo pacchetto include Docs per testi e Sheet per tabelle di tipo Excel.

Grande compatibilità per questa applicazione

Su PC, Google Hangouts è compatibile con tutti i sistemi operativi. Funziona in particolare su Windows, Mac OS e Linux. Anche i proprietari di computer con Ubuntu o Debian potranno trarne vantaggio. La versione web di Hangouts può essere avviata nel browser. Non esiste un download specifico da eseguire su Google Chrome o Firefox. Chi utilizza Microsoft Internet Explorer e Safari dovrà installare un plug-in.

Per i PC bisogna andare sul sito hangouts.google.com. Chi possiede un account Google attivo potrà accedere direttamente da Gmail. È ancora più semplice con l’estensione Hangouts per Chrome. Con un telefono Android è necessario scaricare gratuitamente l’applicazione Hangouts dal marketplace Google Play Store. Anche i possessori di dispositivi mobili con iOS (iPhone e iPad) dovranno installarlo dalla piattaforma App Store.

Connessione semplificata su mobile e web

Una volta in Gmail, Hangouts si trova nella parte inferiore sinistra del browser web. In questo caso, devi aprire le Impostazioni e attivare la chat. Ulteriori spiegazioni sono disponibili nelle pagine di supporto email di Google. È possibile connettersi all’applicazione senza utilizzare Gmail dall’indirizzo hangouts.google.com. Per la disconnessione è stato previsto un pulsante in alto a destra.

Su Android, seleziona semplicemente l’app Hangouts e inserisci un account Google per connetterti. Per uscire dal programma, vai su Impostazioni, quindi tocca Esci. Con iPhone o iPad, è necessario utilizzare il menu Start. Il percorso per disconnettersi è accanto all’account attivo. La freccia giù lo porta offline sul terminale.

A lire également  Le bevande ideali per rilassarsi durante le pause di lavoro: Tè o caffè?

La versione professionale dell’applicazione

Normalmente, Hangouts Chat è per coloro che hanno un account G Suite. Questa è un’offerta Google per i professionisti. Spesso le aziende che desiderano iscriversi a questo ecosistema devono pagare il prezzo di un abbonamento. Ciò consente loro di avere una versione pro di Gmail, Drive, Calendar, Docs e il resto delle applicazioni pubblicate dall’azienda di Mountain View. Ti consigliamo di sincronizzare la tua casella di posta elettronica con Hangouts Chat. Eccezionalmente le aziende iscritte al programma beta non potranno utilizzare la versione classica.

Per connetterti a Hangouts Pro, devi andare sulla piattaforma chat.google.com. Altrimenti è sempre possibile installare l’applicazione dedicata su PC o Mac. Una versione per Android è disponibile anche su Android. Basta scaricarlo da Google Play. Lo stesso approccio è consigliato sull’App Store. Dopo una rapida installazione, il programma è immediatamente operativo. L’utente deve iniziare accedendo con un account Google G Suite.

La chiamata audio nel contesto professionale

Hangouts Chat ti consente di effettuare una telefonata. Per utilizzarlo è necessario disporre di un account Google Voice. Questo programma riservato alle aziende è incluso nel pacchetto Pro G Suite. La composizione avviene a partire da un colloquio con il referente da contattare. C’è un pulsante Chiama nell’interfaccia. Viene visualizzato automaticamente un elenco di numeri. L’utente deve selezionare quello corretto.

Google accede alla directory dall’app Contatti. L’editor Android esplora anche il profilo del destinatario. La directory aziendale completa l’elenco visualizzato su Hangouts. La chiamata in questione viene effettuata da Google Voice e non dal solito programma Telefono. Per rispondere è necessario fare clic sul pulsante Termina chiamata in Voice.

Un’avventura tecnologica iniziata nel 2013

Il lancio di Google Hangouts risale al maggio 2013. All’epoca l’azienda voleva unire diversi servizi. Infatti, l’ecosistema comprendeva già Google Talk, Google+ Messenger le cui funzionalità erano simili. I rispettivi sviluppatori di questi programmi si sono riuniti per creare le righe di codice per un’applicazione di chat istantanea e videoconferenza. Il colosso di Internet ha così sviluppato un prodotto in grado di tenere testa alla concorrenza. L’app si unisce ai ranghi di Skype, WhatsApp, Facebook, Messenger e Viber.

Google cerca quindi di superare gli altri con uno strumento più completo per le aziende. Hangouts è stata una delle applicazioni dedicate più utilizzate per le videoconferenze e altri seminari virtuali. Le aziende lo hanno rapidamente adattato per renderlo un mezzo di formazione online. Era anche un’alternativa gratuita e senza pubblicità ai classici SMS. Tenta persino di sostituire le tradizionali chiamate vocali.

Un complemento per il social network Google+

All’inizio Hangouts era integrato in Google+, il social network dell’azienda. Da allora, il motore di ricerca ha rivisto la sua strategia e ha offerto l’applicazione di messaggistica istantanea ai possessori di Gmail. In ogni caso il collegamento è comunque molto semplice una volta che la persona ha attivato il proprio account. Ha accesso a 850 emoticon per esprimere le sue emozioni alle persone con cui sta parlando. Questi ultimi sono rapporti professionali, ma anche privati ​​il ​​cui numero risulta in rubrica. Hangouts sostituisce gli SMS.

La videoconferenza è disponibile sulla home page di Google+. L’unica condizione per comunicare con altre persone sarebbe la loro connessione a un account Google. Un sistema di “cerchi” consente di classificare diverse discussioni. Alcuni scambi sono strettamente professionali mentre altri si estendono a famiglie e amici. In ogni caso gli inviti dovranno essere inviati individualmente ai contatti o collettivamente per un gruppo inclusivo.

La nostra opinione su Google Hangouts

Sebbene altre app di messaggistica istantanea abbiano preso il sopravvento, Google Hangouts è ancora rilevante. C’è stato un tempo in cui il programma era obbligatorio in alcune aziende. I capi lo usano per ricordare ai dipendenti di controllare la posta elettronica. Il messaggio, infatti, arriva direttamente sul telefono del destinatario sotto forma di SMS o MMS. Insomma, questa app ha un certo valore sentimentale per chi la conosceva.

Quindi, vale ancora la pena utilizzare le varie funzionalità di Hangouts. L’azienda ti consente di effettuare gratuitamente una videochiamata di gruppo. Possono divertirsi fino a 10 amici. Detto questo, le aziende preferiscono rivolgersi a soluzioni più recenti come Google Meet. Su Android, l’applicazione Messaggi è molto più completa del programma SMS limitato a 140 caratteri…