Perplexity apporte les données Yelp à son chatbot

Perplexity integra i dati di Yelp nel suo chatbot.

Nel mondo in continua evoluzione della tecnologia dell’informazione, i chatbot stanno emergendo come strumenti chiave nel modo in cui cerchiamo e consumiamo informazioni. L’avvio Perplessità, sotto la guida visionaria del suo CEO Aravind Srinivas, ha recentemente compiuto un passo coraggioso per migliorare il proprio servizio integrando i dati forniti da Guaire, famoso per le sue recensioni e consigli legati soprattutto ai ristoranti. Questo approccio, visto come un rafforzamento delle capacità di ricerca del chatbot, permette a Perplexity di offrire ai propri utenti non solo risposte testuali ma anche mappe, foto e recensioni direttamente da Yelp.

Questa integrazione non è il risultato del caso. Si adatta alla filosofia di Perplexity di espandersi oltre un semplice strumento di verifica dei fatti per diventare una piattaforma di ricerca completa su tutto e qualsiasi cosa: dal caffè di cui non puoi fare a meno ai ristoranti di cui non puoi fare a meno. Questo orientamento verso risposte arricchite è un chiaro allontanamento da ciò che offrono altri chatbot come Copilot, Gemini o ChatGPT e si basa su un sofisticato mix di testo e collegamenti, un approccio già elogiato da esperti del settore come David Pierce, di E.S News.

È interessante notare che Perplexity ha scelto di non avviare una partnership diretta con Yelp ma di concedere invece in licenza i propri dati tramite il programma Fusion di Yelp, utilizzato anche da entità come BMW. Ciò consente a Perplexity di integrare dati locali ricchi e affidabili, migliorando notevolmente la pertinenza e l’affidabilità delle risposte fornite agli utenti.

Secondo Srinivas, questa scelta deliberata di non costruire nuovi modelli di dati da zero ma piuttosto di utilizzare modelli esistenti come GPT e Claude 2 riflette un approccio pragmatico volto a migliorare l’efficienza pur essendo economicamente sostenibile. Inoltre, Perplexity non è contenta di questo accordo con Yelp; sta valutando future integrazioni, già in corso, con il motore per i calcoli matematici WolframAlpha, e sta esplorando opportunità con fornitori di dati finanziari e di acquisto.

A lire également  GeForce RTX 4060 Ti: per $ 15 in più, fino al 20% più veloce della RX 7600 XT!

Questa iniziativa non è isolata nel mondo dell’intelligenza artificiale. Anche altre aziende, come Google e OpenAI, stanno investendo nell’accesso a fonti di informazioni aggiornate per affinare le capacità dei loro servizi. Mentre Gemini di Google può già sfruttare Google Maps per suggerire ristoranti, Perplexity prevede di andare oltre, fornendo un’esperienza di ricerca arricchita e multidimensionale.

L’integrazione di Yelp è in fase di implementazione anche sull’interfaccia mobile di Perplexity, a dimostrazione dell’impegno dell’azienda nel fornire un’esperienza utente coerente e completa, indipendentemente dal dispositivo. In sintesi, Perplexity si posiziona all’avanguardia tra i chatbot, arricchendo le sue risposte non solo con contenuti pertinenti e aggiornati, ma anche con una profondità e una ricchezza che stabiliscono un nuovo standard nella ricerca di informazioni online.