Quali sono le soluzioni di finanziamento per un’impresa?

Ogni anno molte persone intraprendono l’avventura del business con la possibilità di una migliore qualità della vita. Per aiutarli a realizzare il loro progetto o sviluppare la loro attività, esistono numerose soluzioni di finanziamento. Investitori esterni, prestiti aziendali o aiuti pubblici, consentono all’imprenditore di avviare la propria attività o di espanderla.

1- Un prestito bancario per la tua attività

Così come i privati ​​possono utilizzare un prestito bancario per finanziare un progetto di vita, anche le aziende hanno soluzioni per aiutarli a realizzare i loro progetti. A molti fornitori piace Finanza dei partner offrire ai professionisti la possibilità di avere un prestito a copertura parziale o totale dell’investimento. Questa tipologia di prestito bancario può essere effettuata da numerose strutture che vanno dalle Piccolissime Imprese alle libere professioni, passando per gli agricoltori o i commercianti indipendenti. Questa soluzione di finanziamento consente loro di acquisire le attrezzature professionali necessarie per il corretto funzionamento dell’impresa. Tieni presente che quando si richiede un prestito potrebbero essere richieste alcune garanzie. Pertanto, tra i documenti richiesti dalla banca troviamo i seguenti elementi: il deposito, l’assicurazione sulla vita o la garanzia.

2- Un contributo personale

Un vero vantaggio per molti professionisti che creano la propria attività, un contributo finanziario personale consente loro di avviare il proprio progetto in completa autonomia senza dipendere da un ente esterno. Si tratta della prima fonte di finanziamento per la creazione o l’acquisizione di un’impresa. Si raccomanda che l’importo del vostro contributo corrisponda a circa il 20% – 30% del fabbisogno finanziario della vostra azienda. Questo flusso di cassa ti dà la possibilità di coprire le spese inerenti all’avvio di un’attività. Avere una fonte di finanziamento personale è anche un vantaggio significativo per attirare nuovi investitori alla ricerca di un buon affare.

3- Affidati a chi ti circonda

Un vero supporto quando avvii un’attività imprenditoriale, puoi anche invitare chi ti circonda a partecipare alla tua attività. Amici, zii, cugini o colleghi di lavoro, possono effettuare un contributo in conto capitale, una donazione o un prestito. Pertanto, non esitate a contattare un avvocato o un notaio per formalizzare il processo, evitando così i possibili conflitti che potrebbero sorgere. Inoltre, gli investitori individuali che partecipano al capitale possono beneficiare di una riduzione dell’imposta sul reddito.

A lire également  Stock option: definizione, tassazione, vantaggi e svantaggi

4- Presentare una richiesta di aiuti o sussidi

Per incoraggiare le imprese a partecipare alla vita locale e aiutarle ad avviare la propria attività, il governo e diverse autorità regionali offrono la possibilità di utilizzare aiuti o sussidi. A seconda del proprio settore di attività è possibile ottenere una specifica fonte di finanziamento. Non esitare a contattare i professionisti del Centro per l’Impiego che sapranno informarti e fornirti tutte le informazioni utili riguardo al tuo progetto.

5- Crowdfunding esterno

Con mezzi di comunicazione sempre più digitali, molti imprenditori decidono di chiedere aiuto al proprio pubblico. Proprio come per chi ti circonda, potrebbero trattarsi di donazioni, prestiti o contributi in conto capitale. Attraverso una campagna di comunicazione che spiega il progetto, lo proponi a persone esterne che desiderano aiutarti a svolgere la tua attività e partecipare alla tua avventura. Per fidelizzare i tuoi investitori, puoi utilizzare una piattaforma social che evidenzia le fasi importanti del tuo progetto e l’utilizzo della fonte di finanziamento.

6- Crea un’impresa e ricevi un compenso per aiutarti a tornare al lavoro

Per coloro che beneficiano di assistenza per il reinserimento al lavoro, è possibile, a determinate condizioni, poter beneficiare del proprio compenso durante l’avvio della propria attività. Inoltre, se si tratta di una prima società, hai la possibilità di richiedere un’esenzione dai contributi per un periodo di 1 anno dalla data di creazione della tua società. Valuta la possibilità di contattare un consulente del centro per l’impiego per ottenere maggiori dettagli.

7- Partecipare a giochi e competizioni

Attualmente esistono molti concorsi ai quali alcuni professionisti possono partecipare con un contributo per il vincitore. I temi dei diversi concorsi possono variare, spaziando da un pubblico concentrato sulla tecnologia digitale, all’ecologia o anche all’innovazione digitale. Partecipando ottieni visibilità, ma hai anche la possibilità di vincere una somma di denaro che potrà essere utilizzata per avviare la tua attività.

Con molte possibili fonti di finanziamento, le aziende hanno un’ampia scelta di mezzi per avviare o sviluppare la propria attività. Non esitate a contattare un professionista del settore finanziario per supportarvi in ​​tutte le vostre procedure e aiutarvi nella costruzione delle vostre pratiche per le richieste di finanziamento.